Vai al contenuto

I  “Disarmisti esigenti” sono un progetto politico di organizzazioni internazionali, nazionali e locali, supportato da attiviste e attivisti nonviolenti, che lavorano per la pace e il disarmo, con la priorità della denuclearizzazione, sia militare che civile. La nostra nascita nel 2014 avviene in risposta alla chiamata dell'appello di Stéphane Hessel ed Albert Jacquard ad “esigere un disarmo nucleare totale”. Abbiamo quindi dato vita e gambe, su proposta della Lega per il Disarmo Unilaterale, ad un accordo operativo che si costituisce come strumento culturale e politico per contribuire al movimento mondiale antinucleare. Questo movimento è impegnato a liberare l'umanità dalla principale minaccia esistenziale, una vera emergenza, che pende sulla sua testa.  Ciò significa e comporta, tra l'altro, radicare in Italia la Campagna internazionale per l'abolizione delle armi nucleari. Ma c'è anche l'ambizione, da parte nostra, che sia condivisa a livello globale la necessità di una rapida transizione dalla proibizione giuridica (processo aperto dal Trattato del 7 luglio 2017) alla loro totale eliminazione fisica. Questo obiettivo, incoraggiato dal conferimento del premio Nobel per la pace ad ICAN (www.icanw.org), richiede una strategia ed un lavoro con un'ottica internazionali che rappresenta il nucleo della nostra ragion d'essere. In particolare lavoriamo per armonizzare e integrare la Campagna ICAN con la Campagna No First Use (NFU). Un'altra nostra caratteristica è l'inquadramento olistico della minaccia nucleare nell'intreccio interdipendente con le altre minacce che pregiudicano la speranza di futuro dell'umanità: quella ecologico-climatica, e quella della disuguaglianza, in cui comprendere anche le oppressioni etnico-nazionali, razziali e sessuali. Questo inquadramento è espresso dal concetto di "terrestrità", argomentante che l'umanità è una sola e appartiene alla Terra, un sistema vivente unico e integrato. La "nonviolenza efficace" è il riconoscimento di tale verità da parte di un diritto internazionale che, in un ordine di cooperazione e di sicurezza comune, supera le sovranità assolute degli Stati (e l'imperio della forza armata). Nell'esortazione che Stéphane Hessel ci consegna con "Indignatevi!", la nonviolenza, la forza dell'unione popolare alla ricerca di verità e di giustizia, è "il cammino che dobbiamo imparare a percorrere". 

(Per saperne di più vai su CHI SIAMO).

Un organo telematico con il quale collaboriamo strettamente è "IL SOLE DI PARIGI" (il sito gestito da Giuseppe Farinella: www.ilsolediparigi.it)

Da questa pagina si può scaricare il n. 1 della rivista, dedicato in modo particolare alla COP24 svoltasi nel dicembre 2018 a Katowice.

QUI il link per leggere il n. 4 del giugno 2020. In esso è contenuto il saggio di Luigi Mosca: "Il lungo cammino dell'umanità per uscire dalla barbarie".

La pagina  è anche il tramite per collegarsi agli altri numeri della rivista, via via che vengono prodotti e pubblicati.

_________________________________________________________

ANTONIA SANI, GIA' PRESIDENTE DI WILPF ITALIA, NON E' PIU', CORPO VIVENTE, CON NOI. MA E' VIVA NELLA "FEDE" DISARMISTA

(da sabato 12 novembre 2022)

 

 

La Camera ardente di Antonia Sani Baraldi sarà aperta in Via Misurina 69, Roma (piano 4°, citofono Sani-Baraldi) dalle ore 15.00 di sabato 12 novembre 2022 a tutta la giornata di domenica 13 novembre.

I funerali si svolgeranno martedì 15 novembre, ore 15 30, presso la Certosa di Ferrara.

QUI I RICORDI

_________________________________________________________

"FACCIAMO CHIASSO PER LA PACE"!

EVITIAMO CHE LA GUERRA IN UCRAINA DEGENERI IN ESCALATION NUCLEARE! 

QUI l'invito e le riflessioni di Alfonso Navarra e dei Disarmisti esigenti & partners

Scendiamo in piazza anche dietro sollecitazione di Papa Francesco.  Esigiamo il cessate il fuoco subito e un intervento mediatorio dell'ONU: appello di Europe for Peace per 21-22-23 ottobre e manifestazioni del 5 novembre.

(QUI il comunicato per il 22 e 23 ottobre di Disarmisti esigenti & partners: iniziativa in piazzale Stazione di Porta Genova - 22 ottobre ore 17:00/19:00 - e incontro online del 23 ottobre: BASTA LA GUERRA IN BOLLETTA).

Ma, anche per attenuare i rischi di strumentalizzazione politica, cerchiamo di fare pesare sul nuovo governo italiano, che emerge dal voto del 25 settembre, la volontà inascoltata della maggioranza del popolo, tradita dal rosatellum e dalla partitocrazia: no ad aiuti militari e riarmo e no guerra economica attraverso sanzioni indiscriminate alla Russia.

Si infine all'aggiunta nonviolenta, espressione identitaria qualificata e indispensabile, su proibizione delle armi nucleari, sostegno agli obiettori sia russi che ucraini, rilancio dell'obiezione di coscienza alle spese militari e dell'opzione fiscale nel 50esimo anniversario della approvazione della legge 772.

QUI notizie e interventi "verso il 5 novembre" e oltre

_________________________________________________________

COME FAR PESARE LA PACE E IL DISARMO NELLA CAMPAGNA ELETTORALE?

Campagna elettorale: il tempo delle promesse (non realizzabili) - Altreconomia

QUI le INFO e il materiale per la discussione aperta dai Disarmisti esigenti in vista delle politiche che si terranno il 25 settembre 2022. Primo incontro online il 28 luglio 2022 

QUI l'appello, con relativo materiale informativo,  per revocare le sanzioni alla Russia (e proporre la conversione energetica rinnovabile come ponte di pace tra russi e ucraini). Tra i promotori Moni Ovadia, Alex Zanotelli, Antonia Sani e Angelica Romano. Si aderisce on line al seguente link:  https://www.petizioni.com/nonsiamoinguerra-nosanzioni

QUI l'iniziativa a Milano per il "Petrov Day", 26 settembre giornata ONU contro le armi nucleari. Quest'anno - 2022 - la guerra in Ucraina presenta rischi altissimi di escalation nucleare. Non siamo in guerra, non alimentiamo la guerra, non paghiamo i costi della guerra!

_________________________________________________________

LA REVISIONE DEL TRATTATO DI NON PROLIFERAZIONE A NEW YORK DAL 1 AL 26 AGOSTO 2022 

QUI le notizie e gli interventi sullo svolgimento dei lavori e il primo commento sul fallimento sostanziale della Decima RevCon

QUI le INFO per la partecipazione della società civile

QUI le riflessioni dopo l'incontro online organizzato il 30 agosto: "Non avrai Trattato globale sul disarmo nucleare all'infuori del TNP"

QUI le INFO per l'accreditamento della stampa

_________________________________________________________

SI CHIUDE MALE, IN QUESTO LUGLIO 2022, PER GLI ECOLOGISTI LA PARTITA DELLA TASSONOMIA EUROPEA 

(Foto di Ultima Generazione)

Nucleare e gas giudicati sostenibili e finanziabili dal Parlamento europeo. Le ultime speranze riposte sui ricorsi legali di Paesi (Austria, Lussemburgo ) e Associazioni. L'accettazione della premessa della guerra in Ucraina ha azzoppato l'opposizione. 

QUI info, analisi e commenti

_________________________________________________________

N.A.T.O. PER MINACCIARE LA PACE

A Madrid il vertice del Nuovo Concetto Strategico cui si ispirerà per il prossimo decennio il blocco militare occidentale

 

QUI resoconti, analisi e commenti  

QUI il nuovo concetto strategico (anche in traduzione italiana)

NATO e SuperNATO secondo Lucio Caracciolo nell'editoriale "Oremus" (Limes n.6/22)

_________________________________________________________

TPNW: PRIMA RIUNONE DEGLI STATI PARTI (1MSP) 

La prima sessione di revisione del Trattato di proibizione delle armi nucleari si è svolta presso l'Austria Center di Vienna, in Austria, dal 21 al 23 giugno 2022.

La conferenza, presieduta dall'ambasciatore austriaco Alexander Kmennt, si è conclusa con una Dichiarazione di impegno per un mondo libero dalle armi nucleari; e con un Piano di azione per l'implementazione del Trattato di proibizione, visto come complementare al Trattato di non proliferazione.

La panoramica dei due documenti la puoi leggere QUI in inglese. E QUI in traduzione italiana.

Sigla dell'incontro ONU di Vienna: 1MSP, preceduto da altre due iniziative, convergenti nel formare una NUCLEAR BAN WEEK: un convegno scientifico il 20 giugno sull'impatto umanitario delle armi nucleari e il Forum di ICAN, il 18 e il 19 giugno, preparatorio della partecipazione della società civile.

QUI il diario di Alfonso Navarra, delegato dei disarmisti esigenti a Vienna insieme ad Alessandro Capuzzo (ed in collaborazione di Patrizia Sterpetti, WILPF Italia)

QUI IL DOSSIER PER LA STAMPA preparato da ICAN prima dell'inizio dei lavori

 Sul Forum dell'ICAN del 18 e 19 giugno, QUI, maggiori informazioni

QUI maggiori info sulla conferenza di Vienna (fase preparatoria) e sulle modalità di partecipazione della società civile 
_________________________________________________________

LA TERRESTRITA' AL FESTIVAL DEL LIBRO PER LA PACE (EIRENE FEST dal 2 al 5 giugno 2022)

QUI IL SITO cui fare riferimento per le info e gli aggiornamenti sull'iniziativa. Il festival si svolgerà ai Giardini del Verano come sede principale. 

QUI la presentazione di "MEMORIA E FUTURO", che propone, nel contesto della guerra in Ucraina, "terrestrità e nonviolenza al posto dei cannoni"

_________________________________________________________

COMISO-NISCEMI: LA MARCIA DEL SOLE (dal 9 all'11 maggio 2022)

Organizzata dalla FONDAZIONE DEGLI ARCHI, con l'adesione dei Disarmisti esigenti, insieme alla Fondazione Bufalino, a Comuni del ragusano, alla Diocesi di Ragusa, alla Pagoda per la Pace  

marcia - comiso - niscemi

QUI le info sulla iniziativa con il comunicato di adesione dei Disarmisti esigenti (proposta accolta delle carovane a Kiev e a Mosca e riapertura di RADIO IRENE)

_________________________________________________________

FUKUSHIMA CI SPRONA A FUORIUSCIRE DALLA MINACCIA NUCLEARE EVIDENZIATA DALLA GUERRA

Fukushima 10 anni dopo: il Giappone ricorda la catastrofe nucleare del 2011

in piazza a Milano in collegamento con Trier (11 e 12 marzo 2022)

_________________________________________________________

PORRE FINE ALLA GUERRA IN UCRAINA COSTRUIRE - CON GLI EUROPEI - UN SISTEMA DI PACE IN EUROPA

 Un taccuino bianco con la pittura della bandiera russa a sinistra e la bandiera dell'Ucraina a destra. Una colomba sventola nel mezzo di entrambe le bandiere. Un pennello si trova sopra il dipinto.

L'aggressione militare della Russia in Ucraina si sta intensificando, con città e civili presi di mira: la catastrofe umanitaria è in corso. Il mantenimento e l'espansione della NATO giocano un ruolo di antecedente non trascurabile. La violenza cui assistiamo afferma una nuova Guerra fredda tra imperi, accende la minaccia di una guerra nucleare, promette miliardi di dollari al militarismo, aggrava le restrizioni razziste sui valichi di frontiera e distrae dall'emergenza climatica (sulla quale getta ulteriore benzina sul fuoco). 

Per evitare una apocalisse possibile, la guerra e i profitti bellici devono cessare, le armi nucleari devono essere abolite, i blocchi militari devono essere sciolti: anche nell'interesse della lotta per l'eguaglianza sociale dobbiamo stipulare la pace con la Natura contrastando il sistema della potenza, della guerra e della violenza che è stato deliberatamente costruito a spese dei diritti umani e della sopravvivenza di tutto l'ecosistema.

QUI INFO sulla manifestazione di Bruxelles del 27 marzo 2022 collegata in Italia con il presidio del 26 marzo a Milano (piazzale Stazione di Porta Genova, dalle ore 14:00 alle ore 16:00): Disarmisti esigenti & partners per l'Europa di pace contro l'Europa di guerra

QUI INFO sulla mobilitazione dei Disarmisti esigenti per il 2 (digiuno di Papa Francesco) e il 5 marzo (manifestazione nazionale a Roma indetta da RIPD) 

QUI considerazioni di Antonia Sani - WILPF Italia - su l'Avventura della pace 

QUI la crisi bellica che ruota intorno ai fatti ucraini seguita giorno dopo giorno

_________________________________________________________

12 FEBBRAIO CONTRO LE BUFALE FOSSILI E NUCLEARI

Presidio a Milano contribuisce alla mobilitazione nazionale 

QUI INFO

_________________________________________________________

FERMIAMO LA GENERALIZZAZIONE DEL CONFLITTO IN UCRAINA. DIFENDIAMO, CON ACCORDI DI PACE, LA SPERANZA DELL'EUROPA TRAINO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA. COSTRUIAMO LE CONDIZIONI DI UNA CONVIVENZA LOCALE TRA UCRAINI FILOEUROPEI E UCRAINI FILORUSSI.

QUI COMMENTI E INFORMAZIONI SULLA CRISI CHE APRE IL 2022

QUI considerazioni di Antonia Sani, WILPF Italia, sulla neutralità e QUI sulla aggressione alla Ucraina (una scusa!)

QUI la mobilitazione del 26 febbraio, a Milano e in tutta Italia, per una Europa di pace (con documento sull'Europa di pace e considerazioni sulla centralità della questione energetica nella crisi ucraina)

QUI la guerra in Ucraina seguita giorno dopo giorno dal 24 maggio 2022

_________________________________________________________

IL GOVERNO ITALIANO HA DETTO SI' ALLA TASSONOMIA UE PRO NUCLEARE E PRO GAS: IL 2022 SARA' DEDICATO ALLA LOTTA CONTRO IL RILANCIO DELL'ATOMO "CIVILE" IN EUROPA

QUI LA NOSTRA RISPOSTA DI MOBILITAZIONE CON LA TENDA DELLE CITTADINE E DEI CITTADINI SOTTO IL MITE

(settimana antinucleare dal 1 al 7 dicembre 2021)

(nota bene: la foto è relativa a una iniziativa dei Disarmisti esigenti alla Darsena di Milano)

QUI IL SECONDO TEMPO DELLA MOBILITAZIONE: PRESIDIO IL 15 DICEMBRE SOTTO IL MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE, INCONTRO ONLINE DALLE 17:30 ALLE 19:30, PARTECIPAZIONE ALLO SCIOPERO GENERALE DEL 16  DICEMBRE 

QUI IL TERZO STEP DELLA MOBILITAZIONE: INCONTRO ON LINE DEL 22 DICEMBRE 2021.

                       ****************

QUI LA QUARTA TAPPA: INCONTRO ONLINE E INIZIATIVA DEL 12 GENNAIO 2022. PRENDIAMO COME OBIETTIVO ANCHE LA SEDE DI EDF IN ITALIA A MILANO (EDF E' PROPRIETARIA DI EDISON), VALE A DIRE L'INDUSTRIA DI STATO FRANCESE CHE FA DA MOTORE PER IL TENTATIVO DI RILANCIO DEL NUCLEARE IN EUROPA 

IL 2 GENNAIO 2022 LA COMMISSIONE UE IN UN SUO COMUNICATO ANNUNCIA LA SUA INTENZIONE DI CONSIDERARE "VERDI" NUCLEARE E GAS E DI DECIDERE A META' GENNAIO

green washing

Nelle nostre discussioni, collegate ai presidi fisici, registriamo gli interventi  degli organizzatori Disarmisti esigenti e WILPF Italia, con Moni Ovadia, Alex Zanotelli, Luciana Castellina, Eleonora Evi, Mario Agostinelli, Vittorio Bardi, Guido Viale e molte altre personalità ecopacifiste ...

_________________________________________________________

L'AZIONE SU PACE E CLIMA CONTRO IL NUCLEARE AL CLIMATE CAMP PER IL G20 DI ROMA 

GIORNATE DI MOBILITAZIONE - VOI G20, NOI IL FUTURO

Il 30 ottobre a Roma, si riuniscono i governi del G20 sotto la presidenza italiana Draghi: gli stessi poteri, le stesse ricette, gli stessi interessi, la stessa ingiustizia che ci hanno portato nella crisi e nella pandemia.
Noi facciamo convergere le lotte per la giustizia climatica, sociale e di genere

per la salute, l'istruzione, la dignità delle persone e del lavoro, la difesa dei beni comuni, per liberare il mondo da armi, muri, debito illegittimo, razzismi e fascismi: per la rivoluzione della cura.  

QUI maggiori info. Le posizioni e le iniziative di Disarmisti esigenti - WILPF e partners

_________________________________________________________

L'OPPOSIZIONE AL NUCLEARE MILITARE E CIVILE ALLA PRECOP DI MILANO (28-9/3-10-2021)  

I movimenti antinuclearisti: contro il carbone e il nucleare

Per preparare, a livello globale, l'inserimento ufficiale del disarmo negli accordi di Parigi (4 novembre mobilitazione internazionale, appello da Glasgow)
Per promuovere, come pressione dal basso, il disinvestimento dalle banche fossili, armate e nucleari
Per lanciare un Piano energia e clima alternativo, fuori dal fossile e fuori dal nucleare (accompagnato da uno studio sulla fattibilità rinnovabile al 100%)

QUI la pagina sugli impegni di mobilitazione all'interno di Climate Open Platform e Climate Justice Platform (riassunti sotto)

***************************************

I movimenti antinuclearisti: contro il carbone e il nucleare

L'incontro on line del 23 settembre (h 16,30 - 19.00), organizzato da XR PACE e mandato in diretta sulla pagina Facebook dei Fridays for Future Milano: il link al "piano senza fossili e nucleare" è https://facebook.com/FFFMilan

L'incontro al Climate Camp del 1 ottobre (h. 19) contro le banche fossili, armate e nucleari,  collegato alla manifestazione in piazza Affari, dove ha sede la Borsa italiana (h. 17)

Le iniziative di WILPF Italia alla PreCOP

QUI gli appelli per i campeggi (Climate Open Platform, Climate Justice Platform, XR ITALIA) che concentreranno la mobilitazione alla preCOP di Milano, dal 28 settembre al 3 ottobre 2021

QUI gli appelli e le iniziative delle organizzazioni che si mobilitano a Glasgow su pace e clima per la COP26

_________________________________________________________  

CATENA UMANA A BUCHEL IL 5 SETTEMBRE 2021: GLI ECOPACIFISTI TEDESCHI TENTANO DI INFLUENZARE IL PROCESSO ELETTORALE 

Komm zur Menschenkette der Kampagne "Büchel ist überall! atomwaffenfrei.jetzt"

QUI il resoconto della manifestazione (circa 1.000 partecipanti) e l'intervento finale dal palco dei Disarmisti esigenti (a nome anche di Alex Zanotelli e dei partners italiani WILPF, Sardegna Pulita, Comitato Danilo Dolci, eccetera...)

_________________________________________________________

IL VI RAPPORTO SUL CLIMA DELL'IPCC: DIAMOCI UNA MOSSA CHE SIAMO ANCORA IN TEMPO PER EVITARE IL PEGGIO
(ma alcuni cambiamenti sono già irreversibili)   CHANGING by Alisa Singer

QUI per leggere i nostri commenti 

QUI per la documentazione e varie prese di posizione   

QUI gli appelli per i campeggi (Climate Open Platform, Climate Justice Platform, XR ITALIA) che concentreranno la mobilitazione alla preCOP di Milano, dal 28 settembre al 3 ottobre 2021

QUI gli appelli e le iniziative delle organizzazioni che si mobilitano a Glasgow su pace e clima per la COP26

QUI il link alla riunione organizzativa (14 agosto 2021), in vista di preCOP e COP26, del percorso dei Disarmisti esigenti, di XR Pace, di WILPF Italia e partners verso un coordinamento antinucleare europeo  

meet.google.com/zgd-svbc-cwj

_________________________________________________________

22 luglio 2021 - I portuali genovesi contro le navi della morte 

La Bahri Jazan, il 22 luglio nel porto di Genova. Credits: Dalrì/Sclippa

Qui info e riflessioni

_________________________________________________________

La nuova campagna internazionale NO FIRST USE (https://nofirstuse.global/)

Beyond the Bomb: A Grassroots Movement to Stop Nuclear War Take the Pledge for No First Use!

L'impegno dei Disarmisti esigenti per radicarla in Italia e collegarla al superamento europeo della condivisione nucleare NATO

QUI la pagina dedicata, aperta da un resoconto di Luigi Mosca; e riportante informazioni, documentazione, discussioni e riflessioni

QUI dal sito IPPNW Italia: Leader del Congresso degli Stati Uniti spingono per una revisione della postura nucleare (mentre si sta rischiando la sovrapposizione tra revisione del TNP e revisione del TPAN nel gennaio 2022)

_________________________________________________________

7 luglio 2021 - a quattro anni dall'adozione del TPAN: verso un Coordinamento europeo. DISARMARE PER FARE PACE CON LA TERRA! Incontro online - link: 

meet.google.com/xay-nguh-baw

Abolire tutte le bombe atomiche: entra in vigore il trattato

QUI la convocazione dell'incontro ed alcune riflessioni 

QUI le notizie sulle lotte antinucleari dall'Inghilterra e dalla Scozia: si prepara la mobilitazione per la COP26 di Glasgow, con XR PEACE protagonista

_________________________________________________________

Peppino Impastato lotta insieme a noi

9 maggio 2021: a 43 anni dall'assassinio, avvenuto nel 1978, il mito del rivoluzionario e martire antimafia cresce tra i giovani

Peppino Impastato

I Disarmisti esigenti lo ricordano QUI

_________________________________________________________

"Memoria e futuro" in libreria per costruire la Rete per l'educazione alla "terrestrità"  

Qui  la scheda di lancio del libro, prodotto collettivo dei Disarmisti esigenti, curato in particolare da Alfonso Navarra (ideatore del concetto di "terrestrità"), Fabrizio Cracolici, Laura Tussi, con un saggio speciale di Luigi Mosca

_________________________________________________________

10 anni dalla vittoria sui referendum contro il nucleare e per l'acqua pubblica: mobilitiamoci per il rispetto della volontà popolare 

Referendum acqua e nucleare: rispetto della volontà popolare

Qui l'appello lanciato da Disarmisti esigenti e WILPF Italia, primi firmatari Alex Zanotelli e Moni Ovadia 

Per firmare online: 
https://www.petizioni.com/rispettarereferendum
INCONTRO DIGITALE 13 GIUGNO 2021: verso un coordinamento antinucleare europeo. Rifiutiamo la profferta di alleanza per la COP 26 proveniente dalla lobby dell'atomo!

meet.google.com/vkg-sdjw-dem

_________________________________________________________

La "Marcia di Pasqua" - Buchel 2021 - in Germania: opporsi al riarmo NATO, serve un piano di pace! 

Roma, in collegamento, il 7 aprile dialoga con Papa Francesco: l'"immoralità", oltre che l'illegalità della "deterrenza", esige l'alternativa dei "fratelli tutti", la cooperazione sulla sicurezza comune!

QUI il volantino tradotto dell'iniziativa di Buchel e gli allarmi sul ritorno degli euromissili in Europa

QUI l'appello e l'organizzazione per la mobilitazione di solidarietà a Roma il 7 aprile, un messaggio antinucleare dal "Digiuno di giustizia" in occasione della Giornata mondiale sulla salute

_________________________________________________________ 

IL GRUPPO DI LAVORO PACE DELLA CONVERGENZA PER LA SOCIETA' DELLA CURA: Un’Italia [e un’Europa] non allineata, smilitarizzata e impegnata per la giustizia globale

Qui la SINTESI dei lavori e le schede di accompagnamento (26 febbraio 2021)

_________________________________________________________

22 GENNAIO 2021: ENTRA IN VIGORE IL TPAN. CHE FARE ADESSO? 

QUI le posizioni e le iniziative dei Disarmisti esigenti, in collaborazione con WILPF Italia: per una giornata di riflessione e azione, non solo di celebrazione!

 

Un incontro su Zoom ha affrontato i seguenti punti. Il DDL per la ratifica del TPAN da parte dell'Italia (messaggio di Loredana De Petris); l'opposizione al ritorno degli euromissili che include la risistemazione e l'ampliamento di Ghedi ed Aviano; l'attuazione dell'obiettivo di "NO ARSENALI SI OSPEDALI" anche ricorrendo a forme intelligenti di obiezione alle spese militari. E soprattutto la riflessione su quale strategia adottare affinché il TPAN abbia peso giuridico e politico e possa condurre alla effettiva eliminazione delle armi nucleari ...

QUI il dossier con varie analisi e articoli (Alfonso Navarra, Luigi Mosca, Angelo Baracca, etc.), in particolare sulla posizione dell'Italia che continua a seguire il carro della NATO in materia di disarmo nucleare ... 

_________________________________________________________________________

QUI il verbale del nuovo incontro online su AZIONI DA PROGRAMMARE PER IL DISARMO ATOMICO, svoltosi su Google Meet il 22 febbraio del 2021. L'idea nuova è valutare una possibile denuncia per genocidio programmato che metta sotto accusa alla Corte dell'Aja i capi delle potenze nucleari.

_________________________________________________________

Adesioni alla RETE PER L'EDUCAZIONE ALLA TERRESTRITA' 

QUI le dichiarazioni di esponenti associativi a nome delle loro organizzazioni

_________________________________________________________

Esigiamo il drastico taglio delle spese militari a maggior ragione perché dobbiamo contrastare e superare la pandemia !

La pandemia della spesa militare

QUI la posizione dei Disarmisti esigenti e documentazione varia

_________________________________________________________

Con la 50esima ratifica (Honduras) Il Trattato di proibizione delle armi nucleari entra in vigore!

Per il coordinamento ICAN è uno storico risultato, una "pietra miliare", che apre la strada al disarmo nucleare effettivo passando per la "stigmatizzazione" delle potenze che possiedono tali mostruosi ordigni di morte  

QUI il comunicato in inglese 

QUI la posizione dei Disarmisti esigenti e i commenti del movimento italiano

(Ricordiamo che tecnicamente occorrono ancora 90 giorni quindi lo strumento diventa giuridicamente vincolante per gli Stati che lo hanno formalmente adottato il prossimo gennaio del 2021).

QUI l'articolo di Alfonso Navarra e Antonia Sani

_________________________________________________________

Tagliamo le spese militari e nucleari, non la democrazia!

Anche in relazione al referendum che ci chiama a votare il 21 settembre 2020 alcune considerazioni da parte di chi ha lanciato e promuove l'iniziativa NO ARSENALI SI OSPEDALI. Il taglio delle spese militari che proponiamo riguarda i sistemi di armamento offensivi, cioe' quelli alla proiezione di potenza fuori dei confini nazionali, in quanto incompatibili con la nostra Costituzione. Una costituzione che e' pacifista ma non nonviolenta nel senso gandhiano. I ragionamenti sulle spese militari per essere seri devono agganciarsi non alle percentuali ma ai modelli di difesa - prendendo per intanto l'attuazione della Costituzione come bussola - verso un totale azzeramento in prospettiva. Il passaggio da un modello offensivo e nuclearizzato in ambito NATO ad uno di difesa sociale nonviolenta si chiama percorso di transarmo. E' la strada su cui come movimenti antimilitaristi e nonviolenti siamo impegnati a lavorare. Quindi tagliamo non i parlamentari, ma le spese militari offensive e nucleari, i sussidi ambientalmente dannosi, le grandi opere inutili e nocive! 

QUI commenti e interventi

_________________________________________________________

Smilitarizziamo i francescani!

Non è ammissibile la decisione di suggellare "Fratelli tutti", firmata dal Papa sulla tomba di S. Francesco (il 3 ottobre), con una esibizione sopra Assisi delle Frecce tricolori (il 4 ottobre, la festa del Santo), salutata dal Sacro Convento come "segno di speranza".

Il Centro Gandhi di Pisa protesta contro lo scandalo e i Disarmisti esigenti si uniscono.

San Francesco e la Pace | Francesco | Pace | Assisi

QUI maggiori informazioni.